venerdì 6 aprile 2012

Gitarella a Maleny-Mapleton















 

 

domenica 25 marzo 2012

Natale a Perth e dintorni



23 Dicembre 2011, aria di festa a Brisbane: mentre tutte le macchine sfrecciano tra centri commerciali cariche di regali, la nostra (piccola) Henry "sfreccia" (ai 60 all'ora) carica di valige diretta all'aeroporto: destinazione: Perth, dall'altro capo dell'Australia!

Una macchina, 4 persone e una valigia da 30 kg: henry puo' quasi tutto

4000 km di volo (piu' o meno come Venezia-Kandahar o Venezia-Mosca andata e ritorno) e due fusi orari dopo siamo a Perth. Albergo, "dormita" (con Alessandro che, con grande letizia, scopriamo russare come un Landini testacalda) e il giorno dopo freschi come rose andiamo a prendere il treno per Fremantle, il sobborgo costiero di Perth.
Dai cartelli e dalle pubblicita' della polizia del tipo "riga dritto che e' meglio per te" scopriamo che qui l'atmosfera e' un po' meno rilassata che a Brissie: la nostra impressione si rafforza quando notiamo che in treno i controllori hanno le manette...


Alessando non ha pagato il biglietto...

Fremantle! Decisamente una cittadina dal sapore Europeo...








...molto europeo...






























...parecchio europeo...





...decisamente europeo...










Arriviamo al mercato centrale, incasinato e colorato come quello della Boqueria di Barcellona




Purtroppo Alessandro riceve una telefonata di lavoro e rimane fuori... d'altra parte cosa potra' combinare in un'oretta?










anche i bagni sono MOLTO simili a quelli della Boqueria...
Tutto scorre placidamente finche', subitaneo, il patatrac: Alice vede un negozio di candele profumate. E' l'inizio della fine.

35 candeline profumate all'arancio? 35 dollari.
75 candeline profumate al cetriolo? 75 dollari
42 candeline profumate alla mostarda? 42 dollari.

Scoprire che di questo passo non arriveremo mai a fine mese? con Mastercard non ha prezzo...


Per fortuna usciamo dal mercato e troviamo Alessandro, che a quanto pare nel frattempo si e' fatto una nuova vita con una nuova famiglia...



Dopo aver convinto Alessandro ad allontanarsi con la scusa di comprarsi un pacchetto di sigarette, continuiamo il nostro giro. Saranno le ultime parole che gli sentiranno dire.

Arriviamo cosi' alle ex carceri di Perth, ma non tutti sono contenti: troppi ancora i ricordi di un passato torbido che esige ancora un pesante debito con la societa'...




Alessandro cerca conforto nella fede....



















Ci fanno uscire per buona condotta (a parte Alice che aveva aggredito una guardia che trasportava un piatto di pure') e ci dirigiamo verso la spiaggia.

beviamo per dimenticare
Salsomaggiore 2012...

E facendo un po' di conti il giorno dopo e' Natale! sveglia, colazione veloce e, ovviamente, Messa grande. Giriamo un po', troviamo una chiesa che ci piace ed entriamo. Alice e Laura iniziano subito a sfoderare tutto il repertorio ACR-Disneyano...



Iniziamo pero' a notare piccole differenze con le chiese a cui siamo abituati: presentazioni in Power Point, set multimediale in fondo ai banchi, riti diversi... in breve scopriamo di essere in una chiesa anglicana.



video



Finita messa ci gustiamo l'atmosfera natalizia con una calda colazione da Mc Caffe' e poi via a Cottesmore, la spiaggia collegata via treno a Perth!



L'emozione e' tanta...
E nonostante siano passate meno di 2 ore dalla colazione, questo non sembra una ragione sufficiente per non cominciare il Pranzo di Natale... :-)





Scende la sera e il gelo antartico di Perth (18 gradi C) scende inesorabile....







































E con la sera arrivano i delfini a cacciare davanti la spiaggia...



... e Laura telefona alla mamma a fare gli auguri...



Giorno dopo, si salpa per l'isola davanti Perth: Rottnest!



Appena scesi noleggiamo una bici: e mentre qualcuno semplicemente si prende la bici e va a godersi l'ombra...



... qualcun altro resta a pagare...



Si parte: sembra il Mediterraneo...




Prima sosta, prima spiaggia


Alice appare abbastanza soddisfatta che Alessandro abbia rischiato la vita per raccoglierle una conchiglia a 37 m di profondita'.



Rottnest e' rinomata per i piccoli marsupiali che ci vivono: i piccoli Quokka! Visti i primi 10 ci fermiamo, visti i secondi 45 pure, ai terzi 79 anche...
















Alla fine capiamo il motivo di certi segnali sulle porte dei negozi...


... a volte ti giri e sembra di essere in Etruria...


... a volte ai Lidi Ferraresi...

La giornata e' stata dura e alla fine esige il pesante dazio...


E chi nel frattempo e' andato a lavorare a Perth? Il buon vecchio Darius, conosciuto nella precedente puntata di Agnes Water (vedi Professione vacanze)!





Finita l'esperienza metropolitana noleggiamo una macchina e si parte per l'esplorazione del sud! Destinazione, la regione viticola del Margaret River, poi giu' fino ad Albany e ritorno a Perth


Sguardi ganzi on the road...

E mentre decisioni capitali vengono prese dall'equipaggio....

.... nelle retrovie le gemelle Kessler ripassano le battute...




Passano i km, ci fermiamo all'ufficio Postale di Yallingup e notiamo che da li' la costa sembra carina. Guidiamo fino al mare e scopriamo che in effetti e' un po' piu' che "carina"...



Lungezza spiaggia: > 12 km
Numero bagnanti: < 20



Come ci manca la neve...



Notiamo pero' che i gabbiani ci guardano in maniera sinistra...


... e infatti... Hitchcock aveva ragione.

Il bello del Western Australia: ti spiaggi al mare, ti asciughi, guidi 15 minuti e sei tra i vigneti... E tra l'altro e' giusto ora di pranzo...


Decidiamo per una delle enoteche consigliate dalla Lonely Planet

Non male in effetti...




Iniziano i brindisi...

E siccome qualcuno comincia a prenderci gusto...



... decidiamo di trasferirci alla zona giochi....


Scende la sera...


... escono i conigli...


Giorno dopo, sosta ai grandi distributori della zona...


I posti sono belli...

... al punto che non riesci mai a fare una foto in santa pace...

Arriviamo al parco degli alberi giganti...

Aggiungi didascalia
 
L'interesse e' elevatissimo...



E arriviamo all'altra meta del viaggio: la passeggiata tra le cime degli alberi!



Alla fine scopriamo che gli alberi a 30 metri non sono molto diversi che a 2

...dondolando a 30 metri di simpatia...

Dopo aver fatto il bis decidiamo per una meritata sosta zuccheri...

Abbiamo ripreso la strada maestra da non molto quando notiamo il cartello "Chocolate factory". Gli strepiti e le grida dai sedili posteriori ci inducono a sterzare...


                                                                             
    

Il viaggio prosegue ma le tensioni e i dissapori per non aver condiviso l'ultima barretta da 5 Kg di cioccolato si fanno sempre piu' evidenti...


Per fortuna gli abitanti del luogo risollevano il morale...


Sempre piu' a sud, Denmark..



Passeggiando per la spiaggia (sempre km tanti, bagnanti pochi, bla bla bla..) notiamo l'ESOscheletro di un simpatico pesciolino...


...che sorride amichevole...

Oral B Tartar Control da' il suo massimo da queste parti...

Riprende il viaggio, inizia a piovere... Scorrono i Km, cambia la vegetazione: ovvero da viva...


... a morta, guidando per centinaia di km tra i segni di incendi...


I segnali poi: manifesto scetticismo e tangibile riluttanza si palesano leggendo i numeri millantati da certi cartelli...


Finiche' non ti trovi davanti il motivo di certi cartelli...

Lo stupore si svela subitaneo et improvviso (ovvero: Gallin!)

Sono altri pero' i cartelli che ci lasciano piu' interdetti...


Superate le mitiche Wagin e Kojonup narrate nell'Odissea, l'orizzonte si apre per lasciar intravedere Perth. E' ormai ora di tornar a casa...


PS: per l'invidia di grandi e piccini, Laura e Alessandro durante questa vacanza sono andati a nuotare coi delfini.
E per rispondere alla domanda che a tutti sorge spontanea lasciamo la parola a Laura: 
"Ebbene si, sono Gommosi."